Le Notizie

Ce.A.P. Centro Ascolto Pluridipendenze - Via del Casaletto 400 - Email contatto@ceaproma.it - Tel. & Fax 06.65.74.66.87

30

ott 2013

Bere per dimenticare: non è questa la formula della felicità

Postato / in News /

La motivazione di tale associazione non è tuttavia ancora del tutto chiara. Una recente ricerca pubblicata sulla rivista Addictive Behaviors ha cercato di comprendere meglio il collegamento tra depressione e consumo di alcol studiando la motivazione al bere come variabile potenzialmente rilevante per l’instaurarsi di una dipendenza alcolica. In particolare la ricerca ha esaminato se lo stato d’animo sia in grado di influenzare le motivazioni che portano al bere e alle tendenze comportamentali alcol-correlate. Sulla base del modello di rinforzo positivo e negativo di Sherman, gli autori dello studio hanno testato delle ipotesi riguardanti l’influenza dell’umore depresso sulle risposte comportamentali che induco all’uso di alcol. Sono stati reclutati 169 studenti universitari bevitori di alcol, tutti hanno completato delle scale di valutazione sulle motivazioni d’uso di alcol. Il disegno sperimentale della ricerca ha previsto una fase di modulazione dello stato umorale dei soggetti in neutro o depresso seguita da una misurazione computerizzata delle motivazioni che avrebbero portato all’uso di alcol. Le analisi di regressione dei dati, raccolti per esaminare l’influenza dell’umore depresso sulle motivazioni ad assumere di alcol, mostrano una significativa interazione tra la condizione di induzione dello stato d’animo e le motivazioni atte a portare un miglioramento dell’umore, in modo tale che l’umore depresso è apparso lo stato d’animo in grado di influenzare maggiormente la motivazione a bere alcol. Al contrario le sole strategie di coping, ossia le motivazioni che le persone mettono in atto per gestire situazioni difficili o preoccupanti, non modulano l’associazione tra stato d’animo e consumo di alcol. Questi risultati suggeriscono come inibire gli stati affettivi connessi con la propria disposizione motivazionale al bere possa portare ad una svalutazione dell’alcol e quindi a non percepire la sostanza come un medicamento per alleviare l’umore depresso.

Fonte:Drog@news

Si prega di selezionare il social network che si desidera condividere questa pagina con:

Ci piace :)

Grazie per il vostro Like.

ARTICOLI SIMILI