Il Crack

Ce.A.P. Centro Ascolto Pluridipendenze - Via del Casaletto 400 - Email contatto@ceaproma.it - Tel. & Fax 06.65.74.66.87

Che cos’è il crack

Brazil crack userIl crack è cocaina sotto forma di cristalli, che solitamente è in forma di polvere1. Si presenta in blocchi solidi o cristalli di vario colore dal giallo al rosa pallido o al bianco.

Il crack viene riscaldato e fumato. Viene chiamato così perché fa un rumore di crepitio o scoppiettio quando viene riscaldato.

Il crack, la forma più potente in cui si presenta la cocaina, è anche la più rischiosa. È pura tra il 75% e il 100%, molto più forte e più potente della cocaina normale.

Fumare crack permette alla droga di raggiungere il cervello più rapidamente e crea così un intenso ed immediato (ma molto breve) sballo che dura circa 15 minuti. E poiché la dipendenza può svilupparsi anche più rapidamente, se la sostanza viene fumata piuttosto che inalata (assunta dal naso), chi ne abusa può diventarne dipendente già dopo la prima volta.

A causa del suo costo elevato, la cocaina è stata a lungo considerata “la droga dei ricchi”. Il crack, d’altra parte, viene venduto a prezzo così basso che anche i ragazzini possono permetterselo, all’inizio. La verità è che una volta che si diventa dipendenti, la spesa aumenta in relazione all’aumento di necessità di supportarne l’abitudine.

Effetti del Crack

 QUALI SONO GLI EFFETTI A BREVE TERMINE DEL CRACK?

Col crack attraversi una fase breve e intensa in cui ti senti “su”, alla quale seguono immediatamente una profonda depressione, nervosismo ed un forte desiderio di una maggior quantità di droga. Le persone che ne fanno un uso frequente spesso non mangiano o non dormono in modo appropriato. Possono sperimentare un forte aumento delle pulsazioni cardiache, spasmi muscolari e convulsioni. Questa droga può far sentire le persone paranoiche, 1, arrabbiate, ostili e ansiose, anche quando non si trovano sotto il suo effetto.

Indipendentemente dalla quantità o dalla frequenza nell’uso, il rischio di attacco cardiaco, ictus, crisi o collasso respiratorio, che possono dar luogo a morte improvvisa, è maggiore.

Fumare crack può dare origine anche a una serie di gravi rischi alla salute. Il Crack è spesso mescolato con altre sostanze che creano fumi tossici se bruciati. Dato che il fumo del crack non rimane potente a lungo, le pipe di crack sono generalmente molto corte. Questo spesso porta ad avere labbra crepate e con vesciche, conosciute col nome di “labbra da crack” dovuto al fatto che i consumatori hanno una pipa rovente appoggiata sulle labbra.

La fine della sensazione di esaltazione causata dalla droga provoca una forte depressione, che ogni volta diventa sempre più profonda. Questo può divenire tanto serio che una persona farà quasi ogni cosa sia necessario fare per procurarsi la droga, anche commettere un omicidio. E se non può averla, la depressione diventa così intensa che può portare chi ne è dipendente al suicidio.

EFFETTI A BREVE TERMINE

Venendo fumato, gli effetti del crack sono più immediati e più intensi della cocaina sotto forma di polvere.

  • Perdita di appetito
  • Aumento del ritmo cardiaco, della pressione sanguigna, della temperatura corporea
  • Compressione dei vasi sanguigni
  • Respiro affannoso
  • Pupille dilatate
  • Disturbi del sonno
  • Nausea
  • Iperstimolazione
  • Comportamento stravagante, eccentrico e qualche volta violento
  • Allucinazioni, ipereccitabilità, irritabilità
  • Allucinazione tattile che crea l’illusione di cimici che si muovono sotto la pelle
  • Intensa euforia
  • Ansia e paranoia
  • Depressione
  • Forte desiderio della droga
  • Panico e psicosi
  • Convulsioni, colpi apoplettici e morte da alti dosaggi.

EFFETTI A LUNGO TERMINE

  • Danni permanenti ai vasi sanguigni del cuore e del cervello, pressione alta che porta ad attacchi di cuore, ictus e morte
  • Danni al fegato, ai reni e ai polmoni
  • Intensi dolori al torace
  • Collasso respiratorio
  • Malattie infettive ed ascessi se viene iniettata
  • Malnutrizione, perdita di peso
  • Grave carie dentaria
  • Allucinazioni uditive e tattili
  • Disfunzione sessuale, danno riproduttivo e sterilità (in ambo i sessi)
  • Disorientamento, apatia, esaurimento
  • Irritabilità e disturbi dell’umore
  • Maggior frequenza di comportamenti irresponsabili
  • Delirio o psicosi
  • Depressione grave
  • Assuefazione e dipendenza (anche solo per averla usata una volta)