Le Notizie

Ce.A.P. Centro Ascolto Pluridipendenze - Via del Casaletto 400 - Email contatto@ceaproma.it - Tel. & Fax 06.65.74.66.87

30

ott 2013

Giovani dipendenti da internet: aumentano i casi di obesita’ e i disturbi alimentari

Postato / in News /

La dipendenza da internet può creare problemi all’organismo delle persone che ne sono affette, in particolare gli adolescenti, che trascorrono molte ore al computer e tendono ad avere un indice di massa corporea (BMI) più elevato dei coetanei non dipendenti. Sulla rivista cyberpsychology, behavior and social networking è stata recentemente pubblicata una ricerca della Scuola di Medicina e Clinica di Psicologia Clinica di Istanbul in Turchia, sugli effetti della dipendenza da Internet in 1938 studenti di eta’ compresa tra i 14 e i 18 anni. Lo studio ha previsto la somministrazione dell’ Eating Attitudes Test (EAT) per calcolare l’indice di massa corporea dei ragazzi e dell ‘Internet Addiction Test (IAT) per determinare il grado di dipendenza da internet, e una serie di domande per raccogliere informazioni socio-demografiche. Il 12,4 % degli intervistati ha raggiunto i criteri per una diagnosi di dipendenza da Internet. Questi ragazzi hanno mostrato una correlazione positiva tra l’indice BMI e l’uso settimanale di internet. Il BMI e’ un indice biometrico che calcola il rapporto tra peso e altezza di un individuo ed è utilizzato come un indicatore dello stato di peso forma. I ragazzi con dipendenza da internet hanno un indice di BMI più elevato, ossia sono fuori peso forma e propensi al sovrappeso o all’obesita’. Il 3,8% dei ragazzi con diagnosi di dipendenza e il 5.3% dei ragazzi che usano mediamente internet hanno mostrato infatti una possibile associazione con un disturbo alimentare. Tra le variabili considerate non emerge nessuna associazione con il tempo settimanalmente trascorso su Internet. Il dato più importante emerso dallo studio e che andrebbe ulteriormente indagato è quindi l’associazione tra la dipendenza da internet e l’aumento dell’indice di massa corporea, per comprendere quale causalità lega il dato biometrico con il grado di dipendenza, possibile fonte di disagio non solo psicologico ma anche fisico dato dallo sviluppo di disturbi alimentari e problemi di salute legati all’obesita’.

Fonte:Drog@news

Si prega di selezionare il social network che si desidera condividere questa pagina con:

Ci piace :)

Grazie per il vostro Like.

ARTICOLI SIMILI